318Aussicht
2Bewertung

Eritrea, italiani e colonialismo. di Sarah Marder, filmmaker, e Paola Pastacaldi, scrittrice Questo video è stato ispirato da una conversazione fra Sarah Marder, filmmaker, e Paola Pastacaldi, autrice di “L’Africa non è nera” (Mursia), un romanzo che racconta il colonialismo italiano in Asmara. L’obiettivo del video è quello di condividere con altri la conversazione avuta con Abraham, un ristoratore eritreo, che ha lasciato Asmara nel lontano 1973 per venire in Italia. Abraham, come la maggior parte degli eritrei, era mosso dal convincimento di essere italiano. Gli italiani allora sostenevano che l’Eritrea fosse la loro seconda patria. “Per me l’Italia, quando sono venuto qui nel 1973, era la storia del colonialismo”, spiega Abramo. “Ero convinto allora che tutti conoscevano l’Eritrea, ma la gente mi chiedeva ‘cos’è Asmara, dov’è?”. La seconda Patria era già stata dimenticata. È stata, alla fine, una grande illusione che continua. Allora e ancora oggi migliaia di eritrei partono convinti in cuor loro che esista un legame con il nostro Paese, ma non è così, perché la maggior parte degli italiani ignorano la loro storia coloniale, che non è presente nemmeno nei libri di scuola. (vedi: www.paolapastacaldi.it)